STO LAVORANDO COME BADANTE DI UN OTTANTACINQUENNE

badante

Uomo, cinque bypass, con demenza senile. Da circa 4 settimane. All’inizio non era cosa facile, nelle sue allucinazioni (che avvenivano sempre in tarda serata) io assumevo il ruolo del “persecutore”. Poi il neuropsichiatra che lo segue ha prescritto il Serenaze. Il mio compito sta diventando via via più semplice, le allucinazioni stanno scomparendo. Ci facciamo delle belle chiaccherate tra una compressa e l’altra, una per il cuore…una per la diuresi eccetera…tra la cena e lavare i piatti, sta diventando più sereno. Riesce persino a divertirsi, a volte il suo pensiero diventa tuttavia elementare e a tratti fa fatica ad esprimersi. La terapia è buona, ma non può essere perfetta. Con un aneurisma aortico e ischemie cerebrali multiple…non si può pretendere di più.
Caro mio vecchietto, ti dedico questa poesia, precisando che tu hai più dignità di me, perchè sei sempre stato attaccato alla vita…in ogni attimo respiro dopo respiro:

https://ettoreschmitz74.wordpress.com/poesie-maledette2/

L’altra notte, durante una delle sue chiacchere diceva:
“Ricominciare da capo è dura, per questo voglio rimanere ancora un po’ qua.”

Caro vecchietto, ti auguro una vita felice, per quel che di meglio posso aiutarti a realizzare ora e soprattutto nella tua prossima esistenza.

Annunci

L’AUTORE DI QUESTO BLOG – Luigi Bilardo

 

INDIRIZZO MAIL : l.bilardo@virgilio.it

http://www.facebook.com/luygybylardo

Luigi Bilardo abita in provincia di Torino. Nel 1993 si è diplomato come Perito Informatico, e nell’anno successivo ha frequentato con profitto il corso di laurea in Informatica della facoltà di scienze fisiche e naturali, che poi ha abbandonato per un problema di salute. Nel 1994, decise di lavorare come analista programmatore per una società di counseling informatico, dove rimase per circa tre anni sviluppando software gestionale di banche dati elettroniche dapprima in ambito sanitario e poi in ambito bancario presso il CED di Moncalieri dell’ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO di Torino. Nel 1999 ebbe un’esperienza di lavoro in un’altra società di counseling in ambito assicurativo, sempre come analista programmatore. Nel 2000, incominciò a lavorare per un’industria edile che lavorava su appalti pubblici e grandi opere, a Torino nel relativo centro direzionale come sistemista informatico di primo e secondo livello. Per la medesima azienda sviluppò un applicativo di automazione dei parcheggi pubblici, sperimentando i linguaggi di programmazione Visual Basic, C# e C++ della piattaforma .Net di Microsoft. Inoltre, contribuì alla realizzazione di un web application server per la gestione degli ordini a fornitore dei cantieri di lavoro e alla gestione della relativa Virtual Private Network. Negli ultimi anni, si è interessato dei nuovi sistemi operativi della Micosoft, di Ubuntu e dell’ambiente di sviluppo NetBeans con particolare accento al linguaggio Java e alle relative applicazioni Web. Nel corso degli anni, ha sviluppato un interesse culturale secondario per la psicologia sperimentale ed in particolare per la scuola della psicoanalisi freudiana e junghiana. Di recente ha incominciato a seguire i corsi della Uninettuno University, per la facoltà di Psicologia. E’ affascinato dalle analogie tra i modelli di cacolo computazionale e intelligenza artificiale e le reti neurali studiate come sistemi dinamici, ma tiene sempre lo sguardo concentrato su una prospettiva ecologica di una psicologia per lo più sociale.
Nel 2009 incominciò a far circolare in rete il suo romanzo psicoanalitico dal titolo “Quella gran luce sulla via di Damasco”.

Ama lo sport e la vita notturna.

Gradisce contatti con persone animate dagli stessi interessi per questo mette a disposizione il suo contatto di facebook : http://www.facebook.com/luygybylardo

*************************************************************************************