Amore sesso e psicosi

Lo psicopatico, e con questo termine mi riferisco principalmente allo schizofrenico, concepisce l’amore e il sesso in un modo completamente diverso da come avviene nella persona sana, mantenendo intatti nella propria personalità sensazioni e comportamenti tipici dell’età evolutiva.

L’elemento cardine della personalità schizofrenica, oltre ai sintomi positivi come le allucinazioni uditive e visive, è l’instabilità emotiva. Lo psicopatico può avere degli sbalzi d’umore repentini ed apparentemente immotivati, in un attimo può amare e odiare subito dopo una persona, fino ad arrivare, nei casi più gravi, all’aggressione fisica.

Ovviamente, queste sono cose che – possono – succedere. Ma non è sempre così. La personalità dissociata può imparare ad essere molto abile nel mascherare i suoi mutevoli stati emotivi. Di solito, tali individui sono persone dal temperamento estremamente calmo, persone che si caricano però internamente di tensione emotiva che prima o poi non riusciranno più a gestire. In questi casi, i rapporti affettivi possono risultare estremamente stabili e far attirare una grande stima da parte del partner, il quale sarà spesso tentato di approfittarsi di una persona assolutamente accondiscendente e accomodante. Come in un disturbo bipolare però, purtroppo lo schizofrenico arriverà in un momento assolutamente inaspettato a presentare il conto dei torti subiti. Potrebbe fare questo in modo violento, oppure con una calma assoluta, ma spietata.

Per quanto riguarda il sesso, qui si può manifestare l’aspetto più puerile oppure più perfezionista dello schizofrenico. Nel primo caso, il malato ha difficoltà anche solo ad iniziare delle relazioni. Nel secondo caso, tipico dei pazienti psichicamente iperdotati, può avvenire che lo schizofrenico riesca ad instaurare lunghe relazioni simulando a volte un coinvolgimento emotivo, per poi abbandonare il partner dopo aver manifestato comportamenti sadici ( a livello emotivo ).

Ecco il manifesto dell’amore schizofrenico:

**********************************************************************

TI LASCERO’ DOLCEMENTE
Mi aggrappai con entusiasmo alla tua vita
mentre progettavo già la mia dipartita
ti lascerò dolcemente
e lo farò lentamente
… incomincerò conquistandoti
concluderò comprendendoti
ti prego non ti sorprendere
ti prego non ti avvilire
in fondo non volevo farti soffrire
cercavo un motivo
per uscire dall’inferno
cercavo un obbiettivo
per scaldarmi nel freddo dell’inverno
se piangerai anche tu per gioco
ti prego fammelo capire
e ti verrò persino a consolare
la vita è un gioco ma non è uno scherzo
l’amore non ti uccide se non lo prendi sul serio
abbiamo giocato e ora tu piangi
con un occhio però ti guardi intorno
cerchi già qualcuno che contraccambi
il tuo inguaribile desiderio
desiderio d’amore
voglia di successo
voglia di possesso
voglia di sesso
voglia di vivere
di cadere e di rialzarsi spesso
la vita e la morte
l’Eros e il Tanatos
ti aprono le porte
per un nuovo successo
mentre ti lascio dolcemente
tu piangi
ma è solo un gioco
e durerà poco
ma si ripeterà
una volta
cento volte
mille volte
per sempre

**********************************************************************

Tutte queste sono comunque eventualità. Resta sempre una buona percentuale di persone psichicamente dissociate ma curate bene, quindi in buon compenso, che riescono a vivere una vita emotiva del tutto sana ed equilibrata.

47 pensieri su “Amore sesso e psicosi

  1. PATRIZIA ha detto:

    CI SAREBBE DA SCRIVERE PER GIORNI E GIORNI …INNAMORATA DI UNO SCHIZOFRENICO…VENGO LASCIATA IN MEDIA UNA VOLTA ALLA SETTIMANA …QUASI MI CI SONO ABITUATA E NON CI FACCIO PIÙ CASO…ASPETTO CHE PASSI…!.NON È FACILE…NON È PER NIENTE FACILE …

    • So che non è facile. Io ho sofferto per questa malattia e sono stato instabile per molto tempo. Non è per nulla semplice recuperare una immagine coerente di se stessi e del mondo esterno…questa condizione è fondamentale per non avere continui ripensamenti su idee fondamentali, anche legate ad aspetti sentimentali. Il brutto è che a volte alcune persone possono influenzare la persona instabile e suggestionabile. Per quanto riguarda chi ama tale persona … è una crociata permanente … ma al cuor non si comanda. Se lei ama tale persona, la migliore espressione di tale amore sarà senza dubbio aiutarla a mantenere un buon compenso psichico. Non sarà per niente semplice, ma eviterà a se stessa tanti dispiaceri, se ci riuscirà.

    • E’ un’onda che va su e giù
      questo pensiero che sta nella mia mente
      questo desiderio che vuole esprimersi solamente
      per esaurirsi e non comparire più

      gira intorno a me
      ma vorrebbe raggiungere te
      che sola sei in una stanza
      e ti chiedi con insistenza

      potrò mai finire di soffrire?
      perché corro dietro a questo amore
      ci ho guadagnato solo dolore
      unitamente a lacrime e disonore

      Ma non la posso fermare
      quest’onda di questo agitato mare
      questa corrente che porta via anche te
      che hai avuto la sventura di incontrare me

      e allora la dobbiamo imbrigliare
      quest’energia che rischia di farci soffocare
      trasformarla in qualcosa di migliore
      per dare a questa vita un rinnovato colore

      potremo così incominciare ad amare
      perché vogliamo scalare le vette di questo amore
      ci guadagneremo una grande soddisfazione
      unitamente a gioia e sarà la nostra liberazione

      • PATRIZIA ha detto:

        CIAO ETTORE,SONO TUE QUESTE POESIE…BELLISSIME:-D!.GRAZIE PER AVERMI RISPOSTO …MI SENTO UNA VAGABONDA IN QUESTI GIORNI …DA SABATO NON SI FA SENTIRE …UN SMS …NON TI MERITO !!!.È TUTTO COSÌ TERRIBILMENTE COMPLICATO.HO PASSATO LE MIE ULTIME NOTTI A LEGGERE ,PER CERCARE DI CAPIRE…PER CERCARE DELLE RISPOSTE…MA FORSE NON ESISTONO RISPOSTE…!!!!.

      • PATRIZIA ha detto:

        SAI UNA COSA…???.NON MI HA MAI PARLATO DELLA SUA MALATTIA…OVVIAMENTE ME NE SONO ACCORTA DALLA PRIMA USCITA …”GUARDA PATRI LI …UN CANE BIANCO SULLA STRADA…!”.IO COME UNA “POLLA”…CERCAVO IL CANE…POI HO CAPITO…!.HO SEMPRE FATTO FINTA DI NIENTE …A VOLTE QUANDO VEDE DELLE COSE…GLI RISPONDO …A SI ,L HO VISTO ….POI CAMBIO DISCORSO…NON SO COME COMPORTARMI!!!!.

        • se ha delle allucinazioni il discorso può essere molto complesso. Potrei dirti di cercare di far emergere la causa emotiva del suo scompenso, sempre che ve ne sia una, ma ti metterei in un una situazione pericolosa per la tua stessa salute. Un problema così complicato può essere risolto grazie all’aiuto di uno psicoterapeuta. Questo non vuol dire che tu non possa fare nulla, solo non accollarti tutto il peso di questa responsabilità perché potresti non avere abbastanza forza per farcela…non credo di avere il titolo di “oracolo” sulla questione ma stai comunque attenta perché la psicosi è un problema davvero complesso e stressante da affrontare. Indirizzalo da uno specialista ed aiutalo ad accettare la cura. Ciao.

          • PATRIZIA ha detto:

            CIAO ETTORE ,DA ANNI VA DA UNO PSICHIATRA ,PSICOTERAPEUTA …PRENDE ANCHE MEDICINALI …E NON POCHI…LUI MI HA DETTO CHE SONO PER DORMIRE…MA IO HO CERCATO SU INTERNET E NON È COSÌ…!.SO CHE VA DALLO PSICHIATRA DA ANNI ,PERCHÉ ME L HANNO DETTO DEI SUOI FAMIGLIARI…!!!!.MA A QUANTO PARE QUESTE CURE FANNO POCO EFFETTO…:'(!.

          • Ciao , avrei un problema irrisolto con uno psicopatico storia finita a giugno ma con ripercussioni sino ad un mese e mezzo fa. Vorrei potertene parlare in privato se possibile al mio indirizzo email : alisette10@libero.it , se fossi così gentile da farmi sapere se posso raggiungerti per posta elettronica. Il problema è’ che non sto tanto bene , non riesco a riprendermi e farmene una vera ragione , se potessi contare sul tuo parere. Grazie mille , ciao Lisa

    • Miriana ha detto:

      Nonostante la vecchia data del tuo commento…non posso trattenermi dal risponderti, in quanto sono nella tua stessa situazione!!
      Non è facile per niente, è straziante e, anche se ormai abituata, è emotivamente struggente.

    • Anonimo ha detto:

      Anch io sono da molti anni con un uomo schizofrenico… mi lascia di media una volta alla settimana ormai ,.. non só come uscirne e non riesco a non amarlo. A volte cerca delle altre e io sto male e lotto per non perderlo … Poi mi lascia poi mi riprende ed è intelligentissimo! Tu come fai a salvarti?

  2. PATRIZIA ha detto:

    GRAZIE PER LA DISPONIBILITÀ …VISTO CHE TI “BOMBARDO “DI DOMANDE …:*)!.NE AVREI 3000 ,GIURO NON TE LE FACCIO :-P!!!.TUTTI MI DICONO …”LASCIA PERDERE !”,L IMPRESA A QUANTO PARE È ARDUA ,TUTTA IN SALITA…IO CI PROVO :-P!.

    • si: l’impresa è in salita, comunque, assicurati di avere in cima alla salita una persona che voglia davvero farsi raggiungere. E’ il primo criterio per stabilire se vale la pena fare questa scalata… ciao.

      • Anonimo ha detto:

        Ciao a tutti, io dal troppo amore nei confronti di un ragazzo schizofrenico ho sopportato veramente l’assurdo . e anche se lui non accetta cure e aiuti io vorrei stare ugualmente sempre al suo fianco , perché ritengono di migliorargli la vita . insomma mi si è innescato un altruismo estremo, anche se so che non porterà mai a qualcosa di migliore o diverso .

    • PATRIZIA ha detto:

      BUONASERA ETTORE ,LEGGEVO E RILEGGEVO LE TUE POESIE,TRA POCO LE CONOSCO A MEMORIA …RACCONTANO COSÌ BENE,CHE MI VENGONO I BRIVIDI !.SE POSSO CHIEDERTI ,SE VUOI RISPONDERMI…CHE COSA TI HA SPINTO A VOLER MIGLIORARE COME PERSONA ???.IO GIORNI FA ERO FELICE ,SI RIFÀ SENTIRE …SCUSAMI ,DEVO FARMI CURARE ,NON SI PUÒ ANDARE AVANTI COSÌ…MI REGALA UN BELLISSIMO MAZZO DI. FIORI …E IL MATTINO SEGUENTE …ADDIO!POI LE SCUSE, UN ALTRO ADDIO …E ANCORA ,ANCORA….!!!!.APPUNTAMENTO DALLO PSICOLOGO…OVVIAMENTE NON È ANDATO …HA DORMITO…COSÌ DICE..!.NON CREDO PIÙ A UNA SOLA PAROLA…NON RIESCO PIÙ A DISTINGUERE IL VERO DAL FALSO…È TUTTO FALSO È TUTTO UN GIOCO…UN GIOCO…COME SCRIVI TU NELLA POESIA !!!!.TU CI SEI RIUSCITO…LUI NON VUOLE STARE MEGLIO…!.L HO ISTIGATO VIA SMS ,CERCAVO UNA REAZIONE…È SCATTATA LA RABBIA PROBABILMENTE…TI RIEMPIO DI SBERLE…IO HO RISPOSTO…VIENI …!!!.HO CAPITO UNA COSA…IO NON HO SPERANZE CON LUI …!.TU SEI STATO FORTE…LUI NON VUOLE FARCELA…!!!.

      • Se manifesta estrema instabilità o ancor peggio aggressività forse piú che di
        uno psicologo ha bisogno di un medico psichiatra. Non é detto che le cure farmacologiche durino a vita ma sono strettamente necessarie nelle fasi acute di scompenso. In una tale fase il comportamento dello psicotico é difficilmente prevedibile in alcuni casi i medici incoraggiano dei brevi ricoveri per impostare una corretta terapia. Se queste misure sono necessarie lo può stabilire un medivo, in questo caso il buon senso mi suggerisce che ti consiglierà di limitare a circorstanze protette i rapporti con tale persona. Sei molto coinvolta. Trova altri interessi e distaccati piú che puoi. Ciao.

      • SE POSSO CHIEDERTI ,SE VUOI RISPONDERMI…CHE COSA TI HA SPINTO A VOLER MIGLIORARE COME PERSONA ??? —> un giorno ho guardato mia figlia e ho capito che lo avrei fatto per lei, e così ho intrapreso una strada e mentre camminavo ho capito che valeva la pena di farlo anche per me stesso….

  3. *** La notte insonne ***
    Il tempo si dilata
    e lo spazio si comprime
    non mi bastano le ore
    e mi sento soffocare
    passo il tempo davanti a un monitor
    tra funzioni e immagini
    difficili da descrivere
    attrattive come magnetiche voragini
    e vorrei scappare
    ma devo rimanere
    è più forte di me
    anche se so che nell’altra stanza
    ci sei te che paziente mi stai ad aspettare
    nel momento in cui penso
    che mi devo fermare
    faccio altri ragionamenti
    e passano altre due ore
    mi devo proprio fermare
    rischio di impazzire
    il codice che sto scrivendo
    più che una soluzione è un putiferio
    e prende la forma di un delirio
    la notte è diventata mattina
    e già ora di fare colazione
    per fortuna che ci sei tu
    mio amore
    per fortuna che ci sei tu
    mia ragione
    ragione per fermarmi
    ragione per non perder ragione…

      • Paola ha detto:

        Cuore non si comanda … E come suo “condomino” in testa … Ogni uno ha sui ragioni ! Se avevo la forza lo facevo curare …. Ma purtroppo non lo posso dire nulla! Uno malato non curato non può amare ?

        • Un malato può amare, certo. Sono solo preoccupato, perchè stai per affrontare una difficilissima strada in salita! Sei sicura dei tuoi sentimenti per tale persona? Se si vai avanti, ma sappi che dovrai avere un coraggio da vera leonessa. Comunque, per il solo fatto di esprimere una tale determinazione nel seguire quello che tu – credo – voglia definire un autentico sentimento, ti apprezzo…si ti apprezzo molto.

          • Paola ha detto:

            Si ,ci vuole pazienza di una leonessa . Essere lasciata sempre con consiglio di trovare uno “sano di mente” e dura … Io vorrei solo starlo vicino e aiutare … Spero e mi auguro che un giorno accetterà di essere amato esattamente come e … Spero non sia solo un sogno !

            • Certamente devo riconoscere che l’amore vero di una donna è una cosa molto diversa da quello che può provare un uomo. Noi tendiamo a razionalizzare, a dare una spiegazione ad ogni particolare, non sappiamo esprimerci, non sappiamo abbandonarci, voi donne amate incondizionatamente…siete la forza della madre natura, per fortuna che ci siete!

        • Se questo è quello che senti e ne sei convinta, secondo me nessuno ha il diritto di contraddirti. Potrebbero pure esserci degli elementi di logicità condivisibili da molti in ciò che dici, nel caso la persona in questione sia gravemente dissociata, parzialmente consapevole del suo problema e determinata a NON curarsi. Purtroppo, per quanto tu possa sentirti attratta e amare una persona, non potrai ma allontanarla dal destino che si è scelta…ma puoi salvare te stessa allontanandoti….

  4. ivana ha detto:

    Ragazze se vi può consolare io sono una psicologa innamorata di uno schizofrenico.. .so dunque a cosa vado incontro..lui e consapevole e prende farmaci..e una persona meravigliosa …ma la difficoltà a mantenere un legame lasciandosi andare rimane!sa essere dolcissimo ma freddo e tagliente allo stesso tempo…ma mai aggressivo….che dire credo che amare uno schizofrenico sia una forma di amore incondizionato..non ti devi aspettare il ritorno indietro…è una grandissima lezione..ma ne vale la pena

  5. iris ha detto:

    Ciao a tutti…sono mamma di un adolescente che ha adesso 15 anni…ho scoperto che fumava hashish che di anni ne aveva 12.Credevo di aver provato a parlargli nel modo giusto durante la sua crescita..A me comunque scoprire che “fumava” mi ha molto allarmato,perché come esperienza da fare prima o poi con gli amici,la compagnia ..pensavo ci stesse,no?anche se sono assolutamente contraria !!ma non così presto,non così ..Mio figlio mi sembrava troppo preso da questa cosa,e dopo vari tentativi nel provare a proporgli di fare cose diverse,sport…dopo esser passata a chieder consiglio al suo pediatra,dai carabinieri ho bussato alla porta dell’assistente sociale.E da li è iniziato un lungo viaggio..Mattia nel frattempo andava sempre meno a scuola,chiedeva soldi per fumare e spesso era aggressivo..fino al gennaio del 2014 ,quando l’ho convinto a venire con me perché avevamo un ‘incontro con la sua psicologa.Quello è stato l’ultimo giorno in cui mio figlio e io potevamo “parlare ” capendoci.Ci son stati tre episodi che ricordo e che quel giorno mi hanno colpito di mio figlio.Dopo il buio,il caos,le voci,i deliri..il parlare da solo,la sua ansia,le sue paure..quindi pronto soccorso,e di comune accordo con l’assistente sociale il ricovero in una clinica neuropsichiatrica ,e poi in comunità.
    ho letto tanto per capire,per trovare risposte che probabilmente mai arriveranno.è scappato dalla comunità ed è stato qui a casa circa tre mesi,rifiutando la terapia,fumando una decina di canne al giorno,non aveva orari per mangiare,non avevamo piu ‘orari per niente,era agitato ,usciva in piena notte,distruggeva quello che in quel momento gli andava di distruggere,rubava o chiedeva soldi …è stata dura ,tanto dura…. nel dicembre scorso il ricovero coatto ,nonostante fosse minorenne ,prima in un reparto psichiatrico,poi di nuovo in neuropsichiatria per minori e da li (dopo due mesi)in una nuova comunità.Il primario dell’ospedale,che lo ha preso a cuore mi ha detto che si automedicava fumando(peggiorando però la sua situazione) e che non è schizofrenico….a me invece leggendo,parlando mi sembra proprio che sia così.devo essere obbiettiva,non ho mai fatto finta che non ci fossero problemi…ho bisogno di aiuto,ragazzi…

  6. miriam ha detto:

    ma le descrizioni dello psicopatico ci stanno tutte ,ho perso la testa per un uomo dal carattere troppo ma troppo instabile,,,ma vi prego psicopatico è una cosa e schizofrenico è un altra?perchè dello psicopatico lui avrebbe tutto.

  7. Sophie ha detto:

    Io sono con uno psicopatico narcisista da 10 anni!sono sopravvissuta perché abbiamo una relazione a distanza! Abbandoni, fughe,ritorni infiniti!ho perso il conto di tutto, anche degli aiuti finanziari che ho dato, del mio sostegno, di più di 40 mila messaggi, lettere, email,incontri, investimenti,umiliazioni, mi sono messa in discussione sempre! E lui idem dopo i dovuti tempi di distacco! Ogni volta tutto ricomincia in maniera idilliaca con mille promesse, sesso, attenzioni…e ogni volta il cuore si ricuce, ogni volta un passo, ogni volta un lavoro su me stessa, ogni volta una scoperta sulla vita, ogni volta una nuova presa di coscienza, mista a dolore, ansia, dispiacere, disperazione. Certezze che vengono spazzate via, così come le promesse e i progetti condivisi! Quasi a costruire una casa e una volta a tetto, via una tempesta a distruggere tutto! A elemosinare un abbraccio una carezza, un po’ di attenzione! Come il gioco del gatto e la volpe! Ilproblema non sono gli psicopatici ma noi, con il nostro amore immenso verso il prossimo! Invindizionato ingenuo e folle!

  8. Sherazade ha detto:

    Buonasera a tutti…dopo 10 anni è finita la mia relazione con l’uomo che credevo mi avrebbe accompagnata alla vecchiaia. L’uomo della mia vita. L’amore è un gioco…ti sei divertita? Innumerevoli le volte che mi ha lasciata, per poi tornare come se niente fosse. Deliri, scatti di violenza. Vita mia, amore mio, sei la mia ragione di vita…il giorno dopo non era vero niente ed era tutto finito, in modo straziante, con odio, per sempre, sparito, telefono spento. Io distrutta, disperata, muoio di dolore e di pianto. Poi lui torna…così per 10 anni mediamente 3 volte all’anno poi sempre più di frequente. Poi ha deciso che era finita e in pochi mesi mi ha demolita emotivamente con sadismo. Mi ha tradita in modo palese facendomi credere di essere pazza. Mi ha umiliata, abilità, derisa, con cattiveria. Ha creato un mondo parallelo di allucinazioni, cose dette e negate e ridette… Frasi a mezza bocca, deliri sempre più frequenti e …la violenza fisica. Le nostre vite sono ora separate. Purtroppo lo amerò per sempre perché mi ha rubato l’anima. Ettore, le tue poesie: illuminanti.

  9. Anonimo ha detto:

    Da ormai quasi tre anni vivo una relazione esclusivamente a distanza con una persona straordinaria. Intelligentissima e diversa da tutte quelle che ho conosciuto fino ad oggi.. purtroppo ha una dipendenza da alchol e droghe che con molta probabilitá hanno aggravato un auadro psichico che giá era compromesso e a rischio..essendo la madre a sua volta affetta da schizofrenia.. ora si trova da molto tempo in una struttura che la tiene lontana dalle sua dipendenze e cura il suo disturbo.. spesso in modo alternato ha ricadute con delirii e distacco completo dalla relatá..ma quando diciamo sta bene è una persona meravigliosa.. ovviamente spesso mi dice si non sentirsi meritevole del mio di amore e della mia attenzione.. che dovrei lasciarla perdere e andare avanti..ma io so o per lo meno è quello che mi mostra che prova qualcosa di profondo per me.. ed è difficle soprattutto per me lasciarla andare..

  10. Carla ha detto:

    La tua frase di esordio, “Lo psicopatico, e con questo termine mi riferisco principalmente allo schizofrenico”, fa capire che guardi davvero con poco amore e con molta saccenza allo “psicopatico” in questione. Noi possiamo amare come gli altri, con semplicità. Si impara, anche restando schizofrenici. Sei anche tu del genere di psicologi che “mostrificano” la psicosi e alimentano il pregiudizio e la presunzione in chi legge ed è convinto di aver capito tutto.
    Davvero brutto leggere testi come il tuo. Brutto perché si sente l’insincerità e la mistificazione.

    • Hai preso proprio una cantonata. Se leggi bene gli articoli principali di questo blog, puoi apprendere che NON sono uno psicologo…ma un paziente psichiatrico che si cura – credo bene, affidandosi ad uno staff di medici e psicologi. So bene cosa sia il peso dello stigma. Nei miei scritti non c’è neanche l’ombra della mistificazione…il mio è il punto di vista del malato che è uscito fuori da uno scompenso. Termini come psicopatico e schizofrenico non hanno niente a che vedere ne con l’amore e ne con l’odio per le persone, sono termini tecnici che descrivono un fenomeno. Questo fenomeno fa paura alla gente in generale, finchè non si lavora su tali paure si può usare qualsiasi termine: alla lunga la connotazione negativa tornerà. Scusa per la schiettezza.

  11. Antonio. T ha detto:

    Racconto la mia relazione con una schizofrenica, ho conosciuto una ragazza e ho avuto una relazione con lei per un anno, diciamo che dal primo giorno avevo capito che c’era qualcosa che non andava lei divorziata senza figli vive con genitori anziani. La nostra relazione andava bene fino a un certo punto poi é iniziata l’incomprensione é pur vero che gli ho raccontato delle bugie poi me ne sono pentito lei ci é rimasta male questo mi é dispiaciuto tanto ora ogni volta mi sento male come devo fare cerco un aiuto lei non vuole sapere niente di me aiutatemi grazie.

  12. Eleonora ha detto:

    Salve a tutti! Vi scrivo per chiedervi gentilmente un confronto e dei consigli, per favore…Io ho conosciuto da poco un uomo affetto da disturbo schizoaffettivo (con sintomi psicotici, come allucinazioni, deliri e manie di persecuzione, simili alla schizofrenia ma più lievi, uniti a depressione)… È malato da ben 15 anni, so che ha avuto anche un ricovero di un mese intero in ospedale… Ora da 4 anni si cura in modo più stabile (o almeno così mi ha detto) e sta meglio. Lavora, ha amici e una vita abbastanza regolare, sembrerebbe. Il fatto è che, nonostante cerchi di non farmi coinvolgere troppo e sia consapevole che, se decidessi di avere una storia con lui, non sarebbe per niente semplice da gestire… Ho iniziato a frequentarlo e me ne sto innamorando. È una persona dolcissima, premurosa, estremamente sensibile.. Ma ho molti dubbi. Ad esempio: potrebbe diventare aggressivo nei miei confronti e pericoloso a causa della malattia? Secondo voi potrei rivolgermi a uno psichiatra semplicemente per chiedere informazioni sulla malattia ed avere un’idea più chiara di ciò a cui potrei andare incontro? L’ideale sarebbe parlare con la sua psichiatra, ma non me la sento di chiederglielo per il momento. Il fatto è che in amore è fondamentale, penso, avere fiducia completa nell’altro per lasciarsi andare…. Voi come fate? Avete avuto fiducia nel fatto che lui non diventerà aggressivo (anche fisicamente) nei vostri confronti, magari durante una crisi? Le cose sono complicate dal fatto che sono molto giovane, ho 24 anni, e ho tanta paura di fare la scelta sbagliata… Che sia stare con lui oppure distaccarmi, dal momento che con lui sto tanto bene. Per il momento lo sto tenendo un po’ a distanza, ma sento di volergli veramente tanto bene e non riesco proprio a lasciarlo andare! Mi dicono tutti che è una storia senza speranza, e anche il mio cervello me lo dice,  ma il mio cuore vorrebbe solo aprirsi per lui e dare e ricevere tutto l’amore possibile! Scusate il papiro… Se qualcuno si dovesse sentire di darmi un consiglio, gliene sarò grata. Comunque sia grazie mille, e in bocca al lupo a tutti voi!

    • La vita è fatta di incertezze. In questo caso non è possibile dire a priori se e quando uno schizofrenico diventerà aggressivo. Si può osservare che le probabilità aumenterebbero se il ragazzo interrompesse la sua cura o la sua malattia semplicemente peggiorasse. Da parte tua, prenditi il tempo necessario per capire se ami davvero questo ragazzo e se questa è la tua scelta uno dei modi in cui puoi dimostrarlo é incoraggiandolo a sottoporsi sempre alla cura migliore, perché questa purtroppo è una malattia cronica. Tuttavia le malattie croniche a volte sono sotto controllo. La vita è incerta, ci sono persone sanissime che possono essere aggressive o deluderti. Le persone forti sanno cosa provano e sanno scegliere, ascoltano i consigli, ma scelgono per se stesse e chi amano. Ciao ti auguro di essere felice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...