VI RACCONTERO’ LA STORIA DI DANIELE, PIETRO E VIRGINIA – DOVE UNA STORIA D’AMORE IMPOSSIBILE SI SCONTRA CONTRO LA DOTTRINA

VI RACCONTERO’ LA STORIA DI DANIELE, PIETRO E VIRGINIA – DOVE UNA STORIA D’AMORE IMPOSSIBILE SI SCONTRA CONTRO LA DOTTRINA

romeo e giulietta

Tutti i nomi di questa storia sono stati cambiati.

Pietro è un giovane ragazzo di 22 anni che cerca la verità intorno al mondo. Ha vissuto un’infanzia difficile, ha visto naufragare il matrimonio dei genitori e si è visto affidare alle cure dei nonni materni per via dell’incapacità morale di mamma e papà. A sedici anni perde la figura di riferimento principale della sua vita, il nonno muore di tumore. Si rifugia nell’astrologia costruendo una personale fede, per scoprire cosa sarà la sua vita nel futuro.
Uno zio esperto di astrologia, prevede che nella sua vita avrà delle grandi perdite e questo turba grandemente il ragazzo fino a provocare le sue prime crisi nervose. A ventidue anni conosce una testimone di Geova che le propone uno studio biblico e i due si trovano coinvolti in una relazione. Il ragazzo fa fuoco e fiamme per regolarizzare il loro legame dal punto di vista delle dottrine dei testimoni di Geova, arrivando al battesimo senza nemmeno avere un’idea concreta di cosa voglia dire essere un testimone, incoraggiato fortemente dal padre della ragazza, anziano di congregazione dei testimoni. La ragazza incomincia a fare pressione per un matrimonio prematuro. Pietro si sente preso in trappola. Sentiva di amare Virginia, ma stava succedendo tutto troppo in fretta. Il ragazzo ha una nuova crisi nervosa e Virginia ha paura. Pietro viene ricoverato in ospedale e, alla sua dimissione, Virginia chiede di esaminare la sua cartella clinica perché ha paura di una diagnosi psichiatrica troppo pericolosa o invalidante. Non vuole legarsi ad un disabile. L’amico di Pietro, nonché cugino di Virginia, Daniele, è testimone di tutti questi fatti. Nel frattempo Daniele viene disassociato perché tradisce la moglie. Pietro non frequenta più le adunanze ma continua a far parte della congregazione. I due ragazzi Pietro e Daniele continuano a frequentarsi in segreto. Daniele viene a sapere che Pietro e Virginia si erano abbandonati a delle normalissime effusioni d’amore. Cosa già peccaminosa per i testimoni. Daniele si pente del suo tradimento, viene riassociato e nel frattempo si ritiene in dovere di rivelare agli anziani di tali effusioni. Virginia viene estromessa dalla nomina di “pioniera regolare” come provvedimento disciplinare per “condotta impura”. Pietro, percependo le contraddizioni di questo sistema e spinto dalla rabbia tira un pugno contro una finestra, procurandosi delle discrete ferite. Per fortuna riesce ad evitare un ulteriore ricovero in struttura psichiatrica. Più passa il tempo, e più Pietro pensa di avere avuto una brutta esperienza, ma riflettere su queste cose lo sta facendo crescere, sta inoltre imparando il valore della libertà intellettuale ed emotiva. Tuttavia, oggi Pietro che ha 30 anni, non si è ancora ripreso del tutto dal punto di vista psichico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...